Considerazioni sull’Africa.

Che la nostra terra abbia bisogno di cure è una consapevolezza di molti.

Per ciò che riguarda l’Africa lo è ancora di più. Il bisogno di due miliardi di persone nel mondo di tagliare alberi per cuocere è una necessità altrettanto vera. Così l’evaporazione proveniente da polmoni del Verde fatti sparire, non avviene più; le precipitazioni neppure; le coltivazioni sono sparite. Un esempio: di tutta la foresta del Kenya ne è rimasto solo il 3%.

Tutto ciò può avere conseguenze anche per noi del Nord del mondo?La risposta è senza dubbio si. In diverse persone del Sud c’è sempre più consapevolezza di dover cambiare metodo di utilizzo di beni quali gli alberi. Allora in alcuni luoghi si fa così: vengono piantate delle piantine di NEEM (dal potere medicamentoso e con capacità di creare Humus) e con la vicinanza dell’acqua distribuita col metodo goccia a goccia  – per mezzo di una bottiglia con un forellino – si garantisce la crescita. Altrettanto si fa con le piantine di AVOGADO, MANGO, ecc. A questa iniziativa viene affiancato l’uso della cucina solare.

INVERTIRE LA ROTTA E’ POSSIBILE.

Questo vuol dire realizzare un ciclo che si prende cura e che produrrà salute a tutta la terra.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.